transizione

Il numero di settembre di VIVERE SOSTENIBILE a Bologna

Postato il Aggiornato il

E’ il tempo di riflettere sull’impatto che tutti noi, con le nostre scelte quotidiane, abbiamo sulla terra che ci ospita. Partiamo da quello che di Sano, Etico e Sostenibile si può fare: dall’alimentazione più consigliata, alle proposte di benessere che il territorio ci offre, sempre guardando alle novità e alla realtà che ci circonda. Dopo tanto caldo e l’estate più asciutta degli ultimi anni, dopo aver consumato ancora prima, come italiani, le risorse che la terra ci dona (quest’anno l’earth overshoot day è cascato 10 gg prima dello scorso anno, un motivo ci sarà!), cambiare vuol dire agire salvaguardando la vita stessa, per garantirla alle generazioni future. Buona lettura del numero di settembre di VIVERE SOSTENIBILE a Bologna, n.42 – Speciale Sano, Etico e Sostenibile. Vi aspettiamo al SANA, fiera di Bologna dall’8 all’11 settembre 2017 – pad. 16 (Vegan Fest).

 

Per ricevere GRATUITAMENTE via email il pdf del mensile Vivere Sostenibile scrivi a info@viveresostenibile.net, saremo felici di tenerti aggiornato.

Annunci

VIVERE SOSTENIBILE a Bologna luglio e agosto

Postato il Aggiornato il

Il numero estivo di VIVERE SOSTENIBILE ci racconta di ozio, sì ma creativo, di progetti e di vacanze ecologiche, consapevoli, di scelte sostenibili, di ricette fresche e a impatto zero, di condivisione, di riscoperte di luoghi vicini immersi nel verde che pochi conoscono, anche se sono a pochi passi dal centro città. E allora torniamo a stupirci, a rilassarci per davvero, a leggiamo, a camminare, a curare le piante in modo naturale, a scoprire quello che madre terra ci dona, sempre in abbondanza!
Buona lettura e buona estate.

 

Per ricevere GRATUITAMENTE via email il pdf del mensile Vivere Sostenibile scrivi a info@viveresostenibile.net, saremo felice di tenerti aggiornato.

Il numero di giugno di VIVERE SOSTENIBILE

Postato il

L’ambiente questo dimenticato… se ne ricorderanno perdavvero i grandi del mondo a riunione questo mese a Bologna? Considerazioni e speranze si uniscono, sempre restando consapevoli, scegliendo fiori con cui nutrire corpo e anima e andiamo scoprendo app per la mobilità sostenibile, così come l’evoluzione dell’Impresa Alimentare Domestica che ora si può fare, o dove portare i nostri bimbi in questa estate ormai alle porte. E viaggiamo, sì viaggiamo, tra le passioni di chi fa birra artigianale, di chi coltiva rispettosamente e con cura la terra, alla scoperta di utopie realizzate, come quella del paese spagnolo di Marinaleda, dove la pace, il senso civico, la condivisione e il lavoro sono una realtà tangibile… il tutto seguendo un nuovo amico: il NANO ECOLO, imparate a conoscere la sua curiosità e la sua simpatia, siamo certi vi conquisteranno!
Buona lettura del numero di Giugno di VIVERE SOSTENIBILE a Bologna.

Per ricevere GRATUITAMENTE via email il pdf del mensile Vivere Sostenibile scrivi a info@viveresostenibile.net, saremo felice di tenerti aggiornato.

2017, il CAMMINO di VIVERE SOSTENIBILE e della TRANSIZIONE

Postato il Aggiornato il

La VIA FRANCIGENA, scavallando dalla pianura al mare sulle orme degli antichi pellegrini, in cerca di un mondo nuovo

Da domenica 25 giugno al 29 giugno 2017 da Berceto (PR) a Sarzana (SP)


Tappa 1 domenica 25
Si raggiunge Berceto, sulle colline parmensi in bus
(n.90) da Fornovo (dove si può arrivare in macchina o
in treno). Da qui attorno alle 12, parte la prima tappa
del cammino che in realtà è solo la metà della tappa
n.21 della Via Francigena. In circa 10 km di cammino
si raggiunge il Passo della Cisa, dove si potrà mangiare
e dormire all’ostello della Cisa.
Tappa 2 lunedì 26
Dal Passo della Cisa a Pontremoli. Km 22, Tappa n. 22
della Via Francigena. Purtroppo non ci sono punti intermedi.
È la tappa più lunga, ma dovrebbe essere compensata dalla bellezza dei luoghi.
Tappa 3 martedì 27
Da Pontremoli a Villafranca in Lunigiana. Km 17.
Metà della Tappa n. 23 della Via Francigena.
Tappa 4 mercoledì 28
Da Villafranca in Lunigiana ad Aulla. Km 15 circa.
La seconda Metà della Tappa n. 23 della Via Francigena.
Tappa 5 giovedì 29
Da Aulla a Sarzana. Km 16, Tappa n. 24 della Via Francigena.
Da qui, sarà possibile raggiugere le 5 Terre in
bus/treno oppure tornare a casa (treno fino a Fornovo).
Quota pro capite:
210 euro + 15 di l’iscrizione all’Associazione Italiana Comunità Sostenibili con copertura assicurativa.
La quota comprende: 4 pernottamenti in stanze multiple e 4 cene in locali caratteristici.
La quota non comprende: trasporti, colazioni e pranzi a carico di ognuno.
Numero massimo di iscritti: 12.
Pre-adesioni con email completa di nome, cognome e numero di tel. a info@viveresostenibile.net entro fine Maggio 2017.

Tel. per info: 335/7187453

Offerte Pasqua Terme Emilia Romagna

Postato il

Scegli l’appennino per un soggiorno in relax, mezza pensione a km zero, spa e paesaggi incontaminati

 

Voglia di vacanze di Pasqua diverse dal solito? Dai un’occhiata alle offerte di Pasqua alle Terme in Emilia Romagna ed organizza il tuo soggiorno di relax e benessere presso il nostro hotel a Porretta Terme.

Le nostre offerte per la Pasqua 2017 in Emilia Romagna ti mettono a disposizione una vacanza distensiva presso il moderno centro benessere  e con la possibilità di accedere direttamente dall’hotel al centro curativo termale.

Non lasciarti sfuggire queste offerte benessere a Pasqua in Emilia, un’occasione unica per scoprire il splendido territorio appenninico ed ottenere la pace dei sensi personale.

Scegliendo le offerte di Pasqua alle Terme in Emilia Romagna hai:

Speciale benessere Pasqua 2017

2 notti e 3 giorni al prezzo di 174 €

3 notti e 4 giorni al prezzo di 216 €

Il pacchetto comprende:

  • Soggiorno in camere con terrazzo
  • Kit di cortesia con accappatoio, telo, ciabattine e cuffia
  • Libero accesso al nostro Centro benessere
  • Mezza pensione con menù a la carta e specialità del territorio a km zero nel nostro ristorante “Il Bassotto”, prima colazione con torte e crostate fatte in casa
Supplementi:

  • Pranzo di Pasqua con menu tipico al prezzo di 30 € a persona (bevande escluse)
I prezzi sono da intendersi a persona, con formula di mezza pensione. Tassa di soggiorno esclusa.

Sboccia la primavera con VIVERE SOSTENIBILE!

Postato il

Vivere Sostenibile a Bologna marzo 2017 n. 37

VS-LUGLIO-AGOSTO-2015bis

Fiori, sorrisi, letture, appuntamenti, passeggiate, fotografie… tante le suggestioni per questo numero di Marzo di VIVERE SOSTENIBILE a Bologna! Scelte alimentari, ma anche per l’arredamento, che siano in linea con l’ambiente e la bellezza, che sempre bene fa. All’interno lo speciale BIO COSMESI e BAMBINO NATURALE, con consigli, ricette di autoproduzione e di accorgimenti utili per noi e per i nostri piccoli. Tra le novità: il primo dei Libri di VIVERE SOSTENIBILE, una collana per lettori “speciali”. E’ “La sostenibile leggerezza del viaggio” guida-diario per un turismo sostenibile, di Eliana Lazzareschi Belloni, edito da Impressioni Grafiche. Buona lettura, quindi, e buon inizio primavera!

Per sfogliarlo gratuitamente on line basta clikkare sull’immagine a fianco, Buona lettura!

Per ricevere ogni mese il pdf di VIVERE SOSTENIBILE a Bologna gratuitamente, scrivi a info@viveresostenibile.net

24 febbraio a Terracini in Transizione (Bologna)

Postato il

La Scuola di Ingegneria e Architettura come Living-Lab della sostenibilità.

La transizione può essere definita come un approccio emergente per la facilitazione dei processi di cambiamento e di innovazione verso un futuro più sostenibile. In particolare, adottare strategie di transizione a livello di università può favorire l’adozione di buone pratiche volte alla riduzione degli impatti e al miglioramento della sostenibilità dei plessi universitari.

La sede di via Terracini è un plesso abbastanza recente che ben si presta all’attuazione di misure e interventi di sostenibilità non solo da un punto di vista tecnico ma anche strutturale e sociale. Numerosi sono infatti i temi di ricerca collegati a “Terracini in Transizione” e diverse le applicazioni che vedono il coinvolgimento di ricercatori, docenti, personale tecnico amministrativo e studenti.
Il progetto “Terracini in Transizione” si pone quindi lʼobiettivo di trasformare la Scuola di Ingegneria e Architettura in un living-lab della sostenibilità.

Attraverso tale percorso, si ritiene sia possibile facilitare il cambiamento verso nuovi modelli di sostenibilità e al contempo avviare nuove opportunità e utili feedback per le attività di ricerca, la didattica e la gestione sostenibile dei plessi universitari.
Le iniziative di transizione non si limitano ad agire solo a livello di singolo sistema, ma mirano ad espandersi, innescando processi partecipativi che, contaminandosi, permettono una diffusione del modello, apportando benefici anche alla comunità locale – Ateneo tutto e città di Bologna –  e generando, grazie a nuove capacità e migliori strategie, un sistema più resiliente che meglio risponde ai cambiamenti ambientali e sociali in essere.

Dipartimento di Ingegneria Civile, Chimica, Ambientale e dei Materiali

Via Terracini 28 Bologna (BO)

locandina_millumino