Le Ravitò, il ciclo-bistrot per chi ama farsi sorprendere

di Andrea Paracchini

 

«Ma è un bar o un negozio di biciclette?» Da un po’ più di tre mesi, è la domanda che riecheggia più spesso davanti a una piccola vetrina in via delle Moline 18D, in pieno centro a Bologna. Domanda legittima con una sola risposta possibile: entrambi! Ci troviamo infatti di fronte all’ingresso di Le Ravitò, il ristoro dei ciclisti, il primo ciclo-bistrot nato all’ombra delle due torri per offrire un gustoso “ristoro” (che è poi il significato in gergo ciclistico della parola francese ravitò) agli amanti delle due ruote e non solo. Passata la vetrina si entra infatti in una caverna di Alì Babà che accoglie un negozio di biciclette per tutti gli usi, un’officina di riparazioni e un’area ristorazione con oltre 30 posti a sedere e un bel salottino di pallet al riparo dal caos della frequentatissima via delle Moline.

 

Un viaggio alla scoperta delle eccellenze artigianali

 

A Le Ravitò tutto è speciale, inatteso, sorprendente. Anche il prodotto più “ordinario” ha una storia da raccontare, come lo spritz, qui preparato miscelando prosecco biologico con un bitter, “Il Specialino”, prodotto da una piccola distilleria artigianale trentina secondo un’antica ricetta del 1909. In effetti la forza dei piatti di Le Ravitò – panini, taglieri, primi caldi – sta tutta nei loro ingredienti: artigianali, equosolidali, biologici… Lo stesso si può dire delle biciclette: tutte in acciaio, per resistere nel tempo, scelte per rispondere a tutte le esigenze – dalla pieghevole alla “specialissima”, passando per la bici da avventura o la cargo. Quanto agli accessori, non mancano chicche come le borse e gli zaini Malefatte: sono in tela PVC riciclata e vengono fabbricati da una cooperativa sociale che lavora all’interno del carcere di Venezia. Perché a Le Ravitò tutto può e deve avere un impatto sociale.

 

Un luogo di ritrovo aperto a tutti

 

Le Ravitò non è solo un avamposto di consumo critico nel cuore della movida Bolognese ma anche un punto di ritorovo e di incontro. Da febbraio infatti il locale ha iniziato ad organizzare un ricco calendario di eventi: aperitivi ciclo-letterari con autori da tutta Italia, serate tecniche dedicate alla bicicletta, presentazione di eventi su due ruote, ma anche giochi di ruolo sulla finanza etica e, prossimamente, una serata dedicata alle energie rinnovabili (perché ovviamente a Le Ravitò tutto è alimentato a energia pulita). Insomma, per tornare alla domanda «Ma è un bar o un negozio di biciclette?». Le Ravitò è tutto questo…e molto di più!

 

Le Ravitò, il ristoro dei ciclisti

Via delle Moline 18D – 40126 Bologna

dom-mar 12-21 / merc-ven 12-23 / sab 12-22

info@leravito.it

05119982590

Facebook: leravitobikecafe

Instagram: leravitobologna

Annunci