Come possiamo fare in modo che i probiotici sopravvivano nel nostro intestino?

Nell’intero tratto gastrointestinale vivono circa 100.000 miliardi di batteri appartenenti a più di 400 ceppi diversi e la loro concentrazione maggiore è nell’intestino. Il ruolo dei microorganismi nel tubo digerente è principalmente la digestione degli alimenti ingeriti e la protezione dalle infezioni. Le sensibili alterazioni dell’equilibrio fra i vari ceppi di batteri sono collegate a numerosi problemi di salute. I probiotici possono apportare un notevole beneficio alla salute, mentre un’aggiunta di prebiotici serve a farli crescere e riprodursi. Quando parliamo di probiotici, la loro caratteristica più importante è “la forza vitale”, quindi se per arrivare a noi hanno bisogno di essere refrigerati, trasportati all’interno di aerei o all’interno di camion, è probabile che, una volta arrivati a casa nostra, siano morti, principalmente dato il non stabile livello di temperatura a cui sono sottoposti.

Come possiamo fare in modo che i probiotici sopravvivano? E come fanno a sopravvivere, una volta ingeriti, al passaggio con i succhi gastrici?

La risposta è stata individuata da TERRANOVA-SYNERGISTIC NUTRITION nella crioessiccazione!

Ecco perché i probiotici di TERRANOVA sopravvivono a temperatura ambiente e si conservano, perché sono “addormentati” fino a che non li inseriamo nel corpo dove si risvegliano e tornano attivi nella loro interezza.

La crioessiccazione li conserva per mantenerne la potenza e la stabilità in modo che rimangano vivi.

Per quanto riguarda la sopravvivenza dei probiotici a contatto con i succhi gastrici il punto focale è: perché prenderne grandi dosi se poi una volta ingeriti muoiono?

Mentre la maggior parte delle aziende si concentra sulla quantità e sui dosaggi, ma non considera l’ambiente nel quale vengono immessi i probiotici, TERRANOVA seleziona ceppi che hanno dimostrato di passare indenni attraverso i succhi gastrici.

TERRANOVA ha infatti raggiunto l’obiettivo di creare un ambiente giusto, accogliente, che farà sopravvivere, crescere e riprodursi i probiotici: tutto questo grazie al complesso Magnifood®.

All’interno dei PROBIOTICI con PREBIOTICI TERRANOVA, ci sono diverse fonti di prebiotici come la bardana, il succo di barbabietola e la famosissima crusca di riso stabilizzata. I prebiotici sono il cibo dei probiotici, a questo proposito un ricercatore ha scritto su una rivista scientifica che bisogna dare da mangiare ai batteri affinché si riproducano: il complesso Magnifood® crea un ambiente “felice” per i prebiotici nutrendoli.

In conclusione una volta creato l’ambiente giusto all’interno del corpo non abbiamo neanche bisogno di introdurre grandi quantità di probiotici.

Queste nuove cifre di cui tutti parlano adesso tipo 50.000 miliardi 100.000 miliardi non è altro che marketing, una specie di gioco al rialzo!

La caratteristica dei PROBIOTICI con PREBIOTICI TERRANOVA è che, come tutti i prodotti Terranova, la qualità è primaria rispetto alla quantità; i probiotici che Terranova ha deciso di utilizzare all’interno della sua formula sono ceppi dei produttori Rossel e CHR Hansen che sono i due fornitori più autorevoli al mondo.

Selezionare un integratore di prebiotici con queste caratteristiche ci assicura di assumere veramente un prodotto efficace, un alimento “vivo”!

www.forlive.com

Annunci