Avere un cane ai tempi della quarantena

di Catherine Ratajczak Guidi, educatore cinofilo – FB: Dogsandcath

Nel momento in cui scrivo siamo in quarantena. Questo periodo così difficile per tutti noi si può complicare ulteriormente se si deve accudire un cane. Le ultime disposizioni in materia hanno portato alla chiusura dei parchi pubblici e all’obbligo di restare in prossimità del proprio domicilio quando si porta fuori il cane per le sue esigenze fisiologiche.

Per tantissimi cani questo significa un cambiamento notevole della loro quotidianità. Il cane giovane e pieno di vitalità sarà penalizzato perché non potrà più esprimere la sua esuberanza all’aperto. Ma anche il cane anziano ne risentirà perché particolarmente attaccato a una routine rassicurante. Come possiamo quindi gestire questa nuova situazione?

Di sicuro la vostra vita insieme è cambiata e non solo per le passeggiate. C’è chi lavora di più, chi di meno,  chi da casa… Molti cani saranno felici di vedervi di più. Noi però sappiamo che questa situazione prima o poi finirà e quindi conviene, nella misura del possibile, mantenere le vecchie abitudini almeno per quanto riguarda gli orari delle uscite e dei pasti. A proposito di cibo, in questo periodo di poca attività il vostro amico potrebbe ingrassare. Quindi non esagerate con i premietti e nel caso chiedete consiglio al vostro veterinario.

In passeggiata il cane potrebbe tirare di più al guinzaglio e cercare di andare a tutti i costi verso lo spazio verde che eravate soliti frequentare. Cercate di mantenere la calma, lui non può capire questi cambiamenti. Piuttosto provate a trovare una soluzione positiva come premiarlo con un bocconcino quando vi segue o proponetegli un gioco. E’ anche il momento giusto per lasciargli tutto il tempo che vuole per annusare in giro. I cani adorano fiutare quindi ben venga!

Se avete la fortuna di avere un giardino approfittatene per stare all’aria aperta. Potete giocare con la palla, con il frisbee o anche a rincorrervi. Ricordate solo di non strafare se il vostro cane non è abituato a fare attività motoria. Se avete invece un balcone o una terrazza sfruttateli per stare al sole insieme a lui. Migliorerà l’umore di entrambi.

Fare poco movimento potrebbe stressare il vostro animale e cambiare il suo umore. I cani socievoli potrebbero risentire dell’impossibilità di interagire con   il mondo. I giochi di attivazione mentale come i problem solving o la ricerca olfattiva sono perfetti per stimolare il cane, farlo divertire e ridurre lo stress da noia e inattività. Inoltre le attività di masticazione e leccamento aiutano a rilassarsi e favoriscono il benessere. Quindi sì al corno da sgranocchiare o al Kong riempito di umido.

Infine coccole per i cani che le gradiscono! Migliorano lo stato d’animo e rinforzano la relazione. Anche fare un riposino insieme può essere benefico. Dà sicurezza e fa sentire il cane parte integrante del gruppo famiglia.