Acquolina: il cibo come passione e qualità

di Stefania Fontanarosa e Paolo Ferrari

 

Molti sono i significati che si possono dare e che possono ruotare intorno al “cibo”, parola da sempre molto importante e che negli ultimi tempi è diventata il fulcro di ogni attività.

Per noi, Stefania e Paolo, per Acquolina come per chi lavora in questo settore, il “cibo” assume significati diversi e sempre importanti a seconda delle situazioni in cui è protagonista o di supporto. Nel mese di giugno, si è svolto presso la nostra Gastronomia un evento di una settimana incentrato sull’ Equosolidale: ogni preparazione del menù è stata fatta con materie prime provenienti dal mercato Equo, in collaborazione con l’associazione Exaequo di Bologna, nostra partner da alcuni anni. Una commistione di sapori, colori, profumi provenienti da paesi ormai non più troppo lontani, che si confonde e si sovrappone alla tradizione, hanno reso speciale questa settimana, come ogni Giugno da ben 4 anni. Mercato equo, Lavoro equo, Equa dignità: ed ecco che la parola “cibo”, assume forma di rispetto, eguaglianza, conoscenza, novità, ma anche consapevolezza e scambio.

Nei prossimi giorni, altri due appuntamenti che ci vedono coinvolti e partecipi con la passione e l’entusiasmo di sempre, mettono altri accenti sul “cibo”.

Il primo si svolgerà dal 15 al 31 luglio, al Parco dei Giardini a Corticella, organizzato dall’Associazione Ca’ Bura, attiva e attenta al nostro territorio. R-ESTATE AL PARCO, è una bella manifestazione nata per far conoscere e apprezzare il parco e il territorio in un periodo normalmente di stallo estivo, con Musica, Teatro all’aperto, Lettura di libri con gli autori e visione di Documentari, per permettere a chiunque di godere della frescura serale in un posto meraviglioso, magari seduti sul prato o intorno ad un tavolo.

Noi saremo il “punto di ristoro”, per tutto il periodo, con le nostre specialità, volte ad un pubblico attento al biologico, alla qualità e verso tutte le scelte alimentari e tutti i palati. Ed ecco che il “cibo” diventa convivialità, aggregazione, gioia, risate e divertimento, una cornice perfetta di condivisione per favorire la cultura e l’amore per il territorio.

Altrettanto importante è l’appuntamento con il BO-ETICO VEGAN FESTIVAL, manifestazione diventata ormai imponente, di grande interesse e partecipazione, da parte del mondo vegano, ma anche da persone curiose e affascinate dall’argomento.  Si svolgerà dal 1 al 3 settembre, sempre nella cornice del Parco dei Giardini. In tre giorni di conferenze, scambi culturali, musica, incontri, il parco si anima e si affolla di gente: un’esperienza imperdibile! Anche qui la nostra partecipazione come gastronomia vegana che ci rende orgogliosi e grati, insieme ad altri numerosi punti di ristoro, sta a significare come l’alimentazione sia un punto di forza nella filosofia vegana: il “cibo” diventa Etica, Consapevolezza, Attenzione e Rispetto, per ciò che ci circonda, per gli animali e per l’ambiente. A noi ristoratori il compito di vivere e raccontare il “cibo” attraverso le nostre preparazioni, le nostre passioni e la nostra creatività con mente aperta, sempre rivolta alla qualità e al rispetto dell’ambiente e di tutti, “cibo” nutrimento per il corpo e per la mente.

“Fa che il cibo sia la tua medicina e la medicina sia il tuo cibo” – Ippocrate di Coo (cit.)

Ricetta fresca per l’estate:

Zucchine tonde ripiene di Quinoa ed erbette

Ingredienti per 6 persone: 6 zucchine tonde, 120 gr di Quinoa tricolore, 1 cipolla,6 pomodorini ciliegini, un cucchiaio colmo di erbette miste (basilico, erba cipollina, santoreggia, origano), tre cucchiai di olio EVO, un cucchiaio di lievito alimentare, sale.

Preparazione: cuocete la Quinoa in acqua salata e le zucchine intere a vapore per 15 minuti. Scolate la Quinoa al dente. Una volta cotte, fate raffreddare le zucchine, tagliate la cima che utilizzerete come coperchio e con uno scavino, togliete la polpa. Mettete in una padella l’olio e la cipolla tritata. Fatela stufare. Aggiungete la polpa delle zucchine tritata, le erbette e la Quinoa. Fate saltare per 10 minuti a fuoco moderato. In una ciotola mescolate gli ingredienti cotti e aggiungete il lievito; regolate di sale. Riempite le zucchine, tagliate i pomodorini a metà, sistemateli sulle zucchine, coprite con “il cappello” di zucchina e mettete il tutto in una teglia da forno. Aggiungete un filo di olio e infornate per 20 minuti a 180 gradi. Bon appetit!

Annunci