Vivere come “bio” comanda

best-way-to-prepareWEB

di Silvano Ventura – direzione@viveresostenibile.net

 

La produzione di biologico è in forte aumento da anni in Italia. La tendenza, che quest’anno dovrebbe superare il 20% di crescita, fa ben capire su come ci stiamo orientando nelle nostre scelte quotidiane.

E’ sempre più forte la consapevolezza che “siamo quello che mangiamo”, visto che utilizziamo ciò di cui ci nutriamo, per costruire noi stessi e per avere le energie e le risorse fisiche e mentali per affrontare li nostri impegni quotidiani!

La nostra salute e quella dell’ambiente, sono strettamente connesse tra loro e le nostre scelte, a cominciare da quelle alimentari, condizionano entrambe.
E’ dalla qualità delle sostanze assorbite dal nostro organismo che dipende la qualità della nostra vita e il nostro benessere fisico, mentale, emozionale e spirituale. Tutti i nostri processi chimici, biologici ed energetici, sono condizionati dalla quantità e dalla qualità degli elementi nutritivi che assumiamo ogni giorno.

Il cibo biologico viene prodotto senza inquinare o contaminare la natura con additivi chimici o di sintesi, in armonia con le stagioni e la natura e sottoponendo i prodotti finali al controllo di appositi enti certificatori.
Chi sceglie di alimentarsi con prodotti biologici, è una persona consapevole e coerente anche con “altri” e “alti” valori: ha a cuore il bene del pianeta e delle persone che lo abitano, è attento e predilige i prodotti del territorio per sostenere l’economia locale, per i prodotti necessariamente di provenienza lontana (quali caffè e zucchero di canna, ecc.), consuma quelli che garantiscono un equo reddito ai produttori, segue il ritmo delle stagioni nelle scelte alimentari, si cura dei diritti degli uomini e della legalità, sostenendo cooperative sociali e di lotta alle mafie, è infine attento al benessere degli animali e all’uso sociale e condiviso dei Beni Comuni.

Il percorso di crescita e di consapevolezza che possiamo fare tutti i giorni, passa perciò anche dalla scelta di nutrirsi, vestirsi, abitare e vivere biologico. Perché se anche fosse che, come alcuni affermano, “il biologico fa bene all’ambiente ma non necessariamente all’uomo” questo sarebbe già un ottimo motivo per farlo!
Scegliere il più possibile prodotti biologici, di stagione e locali, vuole dire vivere sano e prendersi cura della propria salute, significa preservare l’ambiente, sostenere e ri-localizzare l’economia e le biodiversità alimentari, fare una scelta di contrasto all’oligopolio imposto dalle multinazionali del cibo e della chimica industriale. Infine, significa dare un futuro migliore al Pianeta e a tutti coloro che lo abitano e che lo abiteranno.

Bentornati e buona lettura del ricco numero di settembre di Vivere Sostenibile!

Annunci