Un nome è per sempre

di Catherine Ratajczak Guidi, educatore cinofilo

Potrà sembrare una banalità ma scegliere il nome adatto per il nostro cane è davvero importante. Lo dovremo usare decine di volte durante la nostra vita in comune ed è giusto che questo nome sia adatto sia a lui che a noi.

Scegliamo quindi il nome con attenzione. Cosa significa? Innanzitutto preferiamo un nome corto di 1, 2 o al massimo 3 sillabe, che sia veloce da pronunciare in caso di necessità. Se viviamo in famiglia questo nome dovrà ovviamente essere condiviso da tutti poiché tutti dovranno chiamare il cane.

Quando avete qualche idea sul nome provate a ripeterlo ad alta voce magari associandolo anche a un comando ordinario come “vieni” o “seduto” in modo da essere sicuri che sia facile da pronunciare. Inoltre controllate che il nome non assomigli a un vocabolo che dovrete usare nella gestione quotidiana dell’animale, ad esempio Puccia/cuccia. Ricordate infatti che i cani non percepiscono le singole lettere ma piuttosto un suono complessivo e la similitudine potrebbe metterli in difficoltà.

E’ meglio evitare nomi molto comuni (tipo Snoopy, Briciola, Fido, ecc…) per non rischiare di trovarvi al parco con più cani che corrono da voi quando richiamate il vostro beniamino. Allo stesso modo evitate di dargli un nome tipicamente umano per non creare confusione sia nell’animale che nelle persone.

Preferite un nome personalizzato relativo al vostro cane, al suo aspetto (taglia grande o piccola, manto riccio, pelo monocolore o macchiato ad esempio), al suo carattere (dinamico, coccolone, dolce, ecc…) e temperamento. Le fonti di ispirazione sono davvero tante.

Se adottate un cane che proviene da un canile o da un’altra famiglia e ha già un nome vi consiglio di lasciarglielo, anche se non vi dovesse piacere. Molto probabilmente si riconosce con quel nome e non avrebbe senso cambiarlo. Giusto se si tratta di un cucciolo e vedete che non ha ancora associato il nome al proprio essere allora potete pensare di optare per un nome diverso.

Se avete già un altro cane scegliete un nome con sonorità diverse per evitare confusione nei 2 animali, quindi niente Titti e Pippi per intenderci!

Infine se avete avuto degli altri cani in passato scegliete un nome diverso per il nuovo arrivato. Eviterete di fare paragoni involontari con chi non c’è più. Ogni cane è un individuo unico ed è giusto che non venga confuso con chi ha condiviso precedentemente la vostra vita.