Il tempo: da tiranno a compagno di viaggio della nostra vita!

 di Silvano Ventura Silvano Ventura

100happydaysTempo tiranno: questa è la percezione più comune del tempo tra noi, gente di questa epoca e di questa società! Pensare che fino a qualche decennio fa, il tempo dedicato al lavoro era molto di più di quello che ci è richiesto adesso; almeno per chi il lavoro lo ha!

Incontro ogni giorno persone di ogni età, cultura ed estrazione sociale e per tutti, lo stress derivante da “avere poco tempo per sé”, pare essere il motivo di scontento principale della propria esistenza.

Ecco che il tempo diventa immediatamente una risorsa e come tale, per definizione, è scarsa! O no?

Forse il nostro problema, è come investiamo il “tempo libero” o tempo di “non lavoro”.

time

Ovviamente, la quantità di tempo libero è inversamente proporzionale al tempo occupato, ad esempio, dal lavoro o da altri impegni, che ci vengono dati, o che per svariati motivi ci diamo da soli.

Allora concentriamoci sulla qualità del tempo che dedichiamo a noi stessi: alle nostre passioni, agli affetti, alla nostra crescita personale, al divertimento, ecc.

Viviamo in una società, traboccante di informazioni e possibilità, che se da un lato ci arricchiscono, dall’altro ci assorbono tempo, attenzione e denaro.

L’identità unica e dominante che ci hanno affibbiato in questa parte del mondo e che siamo tenuti ad onorare in tutti i nostri comportamenti, è quella del consumatore.

Tutti i giorni, le migliori menti creative del pianeta, sono impegnate nello sforzo di farci credere che valiamo in funzione di ciò che possediamo; ma questa rincorsa a possedere di più, ci costringe a lavorare di più, per guadagnare di più, per potere comprare più cose, da cambiare più in fretta possibile.

Potrebbe anche andare bene, se questo ci rendesse felici e soddisfatti della nostra esistenza. Ma non è così.

Poi, quello che nessuno ci dice, è che stiamo andando verso un modello di società, dove il “tempo-lavoro” sarà sempre meno, non solo per ragioni contingenti come la “crisi”, ma anche e soprattutto per ragioni strutturali, come la disponibilità di sempre più efficienti ed efficaci soluzioni di automazione del lavoro e della produzione, che rendono sempre meno necessario il lavoro umano.

Quello che ci serve è ripensare e riorganizzare, non tanto il tempo lavorativo, quanto le nostre vere priorità, le nostre azioni quotidiane in funzione dei nostri bisogni reali e non dei bisogni indotti dal modello del consumo e della crescita infinita.

Se non ci diamo delle priorità chiare, in funzione dei nostri bisogni reali, corriamo il rischio di vivere “per urgenze”, in una rincorsa affannosa e inconcludente di una felicità mai raggiunta, perché non decisa e scelta da noi.

Facciamo che la primavera, oltre a risvegliare la natura intorno a noi, risvegli dentro noi la consapevolezza e il coraggio di abbandonare tutto ciò che non ci serve, per essere persone più complete e felici.

Annunci

Un commento

  1. Bel modo di cominciare la giornata!

    Anche se so che le parole spesso ti danno solo l’illusione di afferrare il problema.
    Ti sembra di vederlo come se fosse controluce,chiaro,limpido!
    Nitido al punto tale da crearti l’illusione di averlo ,ce l’hai in pugno è tuo,catturato!
    Poi,boia miseria,non so……avviene qualcosa di inafferrabile nel cervello,forse di “chimico”
    e tutto scompare!! .
    La musica si spegne e si ricade nell’ “apnea”.

    Le prendo comunque queste parole,
    la prendo come se fossero una bella canzone,
    ascoltata di primo mattino che a volte magicamente ti rimbalza dentro tutto il giorno !

    Dimenticavo,se questo pensiero fosse una canzone,
    potrebbe essere…
    I Sey a Little Prayer di Aretha Franklin.

    Che non è poco!!!!
    Grazie e buona giornata.
    A.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...