Vulcan T60 il Thermocompost

di Antonio Ciao, Ecovillaggio Tempo di Vivere

 

Un giorno ero alla ricerca su internet di una soluzione al nostro bisogno di riscaldare il Casale. Volevo trovare il miglior sistema EcoSostenibile per riscaldare il nostro Ecovillaggio TempoDiVivere. Beh! sono stato accontentato. La mia ricerca mi ha portato ad alcune considerazioni che fino a quel momento non avevo MAI affrontato!
La parola d’ordine per me era diventata: salvaguardare il suolo ma soprattutto  nutrirlo!
Cosa c’entra con il riscaldamento di casa? Quando si pensa al riscaldamento della casa, la mente corre sempre alla combustione e, spesso, in campagna come siamo noi, l’uso del legno è considerato il più naturale. Ma, le classiche stufe a legna o i caminetti sono dei sistemi energetici per niente efficienti, si va dal 15% al 30%, nel migliore dei casi.

vulcanIl nostro bisogno di calore e il suolo sono indissolubilmente legati alla salute umana e all’ecosistema. Il suolo è cruciale se vogliamo garantirci il cibo. Il suolo come lo abbiamo ridotto in quest’epoca, è una risorsa non rinnovabile in tempi umani, perché si forma molto lentamente nel tempo. La soluzione che ho individuato mette d’accordo queste due necessità. Per generare calore non si utilizza la combustione del legno, ma la sua “decomposizione naturale” attraverso dei microorganismi “termofili”, mediamente quelli che vanno dai 50 ai 60°. Questa “energia solare” viene trasformata in “calore” dalla BioChimica dei processi di fermentazione, come avviene in versione ridotta nel sottobosco. Possiamo definirlo compostaggio.
Abbiamo chiamato questo nuovissimo sistema di riscaldamento, VULCAN-T60 il ThermoCompost, calore GRATIS in Open Source. L’energia solare accumulata nel legno per anni e anni viene scambiata per circa 12-24 mesi con alcune centinaia di metri di tubi pieni di acqua mentre, la CO2 torna nell’atmosfera in modo naturale.
IL GRANDE BENEFICIO è l’effetto secondario che questo processo di compostaggio a lungo termine produce uno scarto finale, cioè alcune decine di tonnellate di ottimo compost da restituire al suolo come ammendante. Il suolo è un organismo vivo, ha bisogno di batteri, funghi, alghe, protozoi, nematodi e molte altre creature … che abbiamo sterminato, comprimendo e rivoltando la terra! Per cui, cercando una soluzione ne ho trovate altre mille. Ho scoperto che il Compost del sistema VULCAN-T60 (www.vulcan-t60.com/lpage.html) e l’HUMUS di Lombrico sono la fonte rinnovabile di nutrimento per il suolo. Li stiamo proponendo in tutta Italia e cerchiamo appassionati collaboratori.
Nel nostro Ecovillaggio, ci stiamo entusiasmando per la generazione del calore utile a scaldare l’acqua per i termosanitari del nostro Casale e per la produzione di HUMUS da restituire ai nostri campi agricoli.

Agricoltori, giardinieri, proprietari, paesaggisti, chiunque lavori per la terra e coloro che la “amministrano con le leggi”, possono seguire questi semplici principi e non solo riportare il “carbonio nel suolo”, di cui oggi è carente, ma contribuire a ricostruire il meraviglioso sistema che la natura ha realizzato per rinnovare l’atmosfera fornendo nello stesso tempo cibo, bellezza e salute per tutta la creazione.

Dal 25 al 27 Novembre, presso l’ecovillaggio Tempo di Vivere di Marano s/P (MO) si terrà il 5° Workshop VULCAN-T60. Progettazione e realizzazione di un impianto di ThermoCompost.

Per informazioni: Antonio Ciao tel. 335.5238505 e Katia Prati 329.0218941

email: vulcan.t60@gmail.com

www.tempodivivere.it