Una scelta sostenibile: il legno recuperato

di Francesca Mantovani 

Gli alberi ci forniscono un materiale preziosissimo: il legno.
L’importanza del legno per vivere e lavorare in modo sostenibile è evidente: è una risorsa rinnovabile, riciclabile e biodegradabile.

In COpAPS da sempre siamo attenti alla sostenibilità sociale e ambientale delle nostre attività.

Siamo nati a 1979 a Sasso Marconi (BO), dove abbiamo creato una delle prime realtà in Italia che abbiano integrato le attività nel verde con l’assistenza e la formazione di persone con disabilità psichica, a rischio di emarginazione. Oggi siamo una Cooperativa Sociale Onlus di tipo B + A, abbiamo 77 dipendenti, di cui 17 persone svantaggiate, oggetto della nostra mission. Tra le nostre attività rientrano l’agricoltura biologica e la ristorazione agrituristica, i servizi per l’ambiente, la falegnameria, la serra garden e la manutenzione del verde.

Per contribuire alla lotta al cambiamento climatico, abbiamo deciso di promuovere azioni e modelli di produzione sostenibili. Tra questi una filiera per il recupero del legno proveniente dalle manutenzioni del verde che viene indirizzato alla nostra falegnameria sociale.

In questo modo un prodotto di scarto si trasforma in risorsa, non solo per la nostra cooperativa, ma per tutta la comunità.

Si parte dalle manutenzioni del verde.

Il processo di recupero/riciclo inizia infatti nei cantieri delle manutenzioni del verde, dove le nostre squadre miste, di composte da operai normodotati e svantaggiati, operano abbattimenti e potature, in aree verdi pubbliche e private. Gli operai recuperano il legno indirizzandolo alla nostra falegnameria sociale, dove viene selezionato e destinato a lavorazioni diverse.

Nella falegnameria, sotto la supervisione del nostro falegname e degli educatori, operano i nostri beneficiari, giovani adulti con disabilità psichica medio-grave, che rigenerano gli scarti e ne fanno prodotti.

Con gli scarti lignei di grandi dimensioni vengono realizzati arredi per esterno e manufatti, destinati ai privati e alle scuole (dell’infanzia, nidi e primarie). Si va dalla realizzazione di aule di tronchi, di diverse tipologie, ai tavoli con panche, alle piccole cucine, postazioni da disegno, capanne, percorsi di equilibrio e percorsi sensoriali. In queste lavorazioni vengono coinvolti i nostri tirocinanti, giovani adulti fragili o con disabilità psichica. Terminate le lavorazioni in falegnameria, le nostre squadre si occupano della posa in opera in loco. Nell’ultimo anno in particolare, a causa della pandemia, si sono moltiplicate le richieste di arredi per esterno da parte delle scuole. Tante scuole hanno richiesto il nostro intervento per progettare, realizzare e, in alcuni casi animare con attività didattiche, aule realizzate in giardino con i tronchi e tronchetti provenienti dalla nostra filiera.

Per quanto riguarda il legno di piccolo calibro, proveniente dalle potature, anche questo viene lavorato nella nostra falegnameria sociale, ma dai beneficiari del servizio Percorsi Verdi di COpAPS. Sempre a mano questi ragazzi realizzano piccoli manufatti come i taglieri, le battole, i portavaso, i piccoli rompicapo, le decorazioni natalizie e, infine, le RICassette. Queste sono un nostro prodotto esclusivo: sono delle piccole cassettine uniche nel disegno e nelle sfumature, realizzate con legno di diverse essenze. Il nome spiega la loro particolarità: R come Recupero (di materiali, che se non fossero lavorati a mano sarebbero “scarto”), I come Inclusione (lavorativa dei ragazzi con disabilità coinvolti nei processi di realizzazione, dalle manutenzioni del verde alla falegnameria), C come Cooperazione, il nostro modo di vivere il lavoro, mettendo in relazione anche settori aziendali diversi. Nel periodo natalizio le RICassette sono il contenitore ideale per i nostri prodotti biologici (miele, vino, olio essenziale di lavanda) oppure per le costruzioni in legno, da regalare ai bambini.

La falegnameria lavora anche per riqualificare manufatti esistenti, come i cestini e gli arredi urbani del Parco della Chiusa di Casalecchio di Reno. Anche in questo caso utilizza, di preferenza, il materiale proveniente dal parco stesso.

La nostra filiera si è rivelata non solo sostenibile in ambito ambientale, ma anche sociale.

Infatti tutta la comunità trae vantaggio da questo processo, perché rispondiamo all’esigenza formativa e, ove possibile, occupazionale di una fascia di popolazione svantaggiata, creando situazioni di benessere per i nostri beneficiari e le loro famiglie.

Anche i bambini delle scuole godono della filiera, perché possono partecipare alle lezioni di scuola avendo il cielo per soffitto, oppure giocano con manufatti realizzati con cura e senza prodotti tossici.
Infine, tutta la comunità può sostenere le nostre attività con donazioni e attraverso il 5xmille e rendere possibili i nostri progetti.

FALEGNAMERIA SOCIALE
Via San Lorenzo 12, Sasso Marconi (BO)
Referente Claudio Ventura tel. 345.3451909
e-mail. falegnameria@copaps.it

www.copaps.it

Un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...